La sua Terra è la

sua vera origine.

La produzione di arancia rossa

Le arance coltivate all’interno del territorio definito dal Disciplinare di produzione maturano in un periodo che va dalla metà di dicembre fino ad aprile. Il tempo di maturazione, naturalmente, cambia con le varietà; di conseguenza muta anche il periodo di raccolta.

Esistono diversi tipi di Arance Rosse di Sicilia IGP: l’arancia Tarocco, la varietà Moro e la Sanguinello, tutte con i rispettivi cloni. Un colore arancione acceso caratterizza tutte queste varietà di arance, che si distinguono nelle sfumature e nelle striature interne che possono essere di un colore rosso che cambia in base alla varietà e al periodo di raccolta.

Scopri le Varietà di Arancia Rossa

Dove si coltivano

le Arancia Rossa

Le province di Siracusa, Catania ed Enna costituiscono la zona di produzione dell’Arancia Rossa di Sicilia IGP che si estende dunque per la parte centro orientale dell’isola. Un territorio in cui sono presenti particolari condizioni climatiche che favoriscono la particolare pigmentazione e un gusto inimitabile, differente da qualsiasi altra arancia. È in particolare il vulcano Etna, che domina il territorio della piana di Catania, a creare le condizioni ideali per questa coltivazione.

Il terreno, infatti, risulta particolarmente fertile, mentre il clima si distingue per essere secco, ma con forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. Solo le arance prodotte in queste zone, all’interno del territorio definito dalla legge, possono fregiarsi del marchio IGP, conferito dal Ministero delle Politiche Agricole nel 1997.

La coltivazione delle arance in Sicilia ha una storia antichissima che si consolida a partire dal XVII secolo con l’arrivo degli Arabi, conoscitori delle proprietà dissetanti di questo frutto. Tra le tipologie d’arance peculiari di quest’area, l’Arancia Rossa di Sicilia ha una posizione di tutto rilievo sia per superfici investite  che per livelli produttivi raggiunti. 

Presente quasi solo nella parte orientale dell’isola, l’arancia rossa nasce dalla combinazioni di condizioni climatico-ambientali uniche al mondo: alta insolazione diurna, bassa temperatura notturna data dalle correnti che scendono dall’Etna, terreni di origine vulcanica. Solo così avviene una magia della natura: l’accumulo di antociani che le conferiscono colore sanguigno e qualità straordinarie.

La zona di produzione dell’Arancia Rossa di Sicilia IGP comprende il territorio idoneo della Sicilia Orientale.

In provincia di Catania i comuni di: Catania, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Caltagirone, Castel di Judica, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Militello Val di Catania, Mineo, Misterbianco, Motta Sant’Anastasia, Palagonia,Paternò, Ramacca, Santa Maria di Licodia, Scordia;

In provincia di Siracusa i comuni di: Lentini, Francofonte, Carlentini, Buccheri, Melilli, Augusta, Priolo, Siracusa, Floridia, Solarino, Sortino;

In provincia di Enna i comuni di: Centuripe, Regalbuto, Catenanuova.

.